DALLA SALA STAMPA

Bruxelles, 22 - 23 settembre 2011

Rassegna stampa sull'evento conclusivo del progetto ICARUS

Leggi l'articolo completo



 

Commissione Europea

"Directorate" General for Mobility and Transport - EU ROAD FATALITIES 2001-2009

Leggi l'articolo completo



 

Roma, 12 settembre 2010

"Young Europe", la sicurezza stradale in romanzo e film.

Leggi l'articolo completo



 

Roma, 15/16 ottobre 2009

Si è svolto, presso la Scuola Superiore di polizia in Roma, il primo meeting del Progetto europeo I.C.A.R.U.S. -Inter Cultural Approaches for Road Users Safety- alla presenza del vice presidente della Commissione Europea Antonio Tajani e del capo della Polizia Antonio Manganelli.

Leggi l'articolo completo

Foto del meeting

 

Roma, lunedì 11 maggio 2009


Lunedì 11 maggio, alle 17,00 a Roma presso il Salone delle Conferenze del Viminale, il Ministro dell’Interno Roberto Maroni, il Vice Presidente della Commissione Europea Antonio Tajani e il Capo della Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Antonio Manganelli presenteranno il Progetto ICARUS (acronimo di Inter-Cultural Approaches for Road Users Safety) finanziato per oltre 700.000 euro dalla Commissione Europea.

 La conferenza di lancio, prevista per lo scorso 6 aprile, è stata rinviata a causa del grave evento sismico che ha colpito la regione Abruzzo.

Il Progetto impegnerà la Polizia Stradale per due anni e mezzo di lavoro con l’obiettivo di costruire in Europa una rete di ricercatori, educatori ed operatori di polizia che consenta alla Facoltà di Psicologia 2 della Sapienza di Roma di svolgere una ricerca sui comportamenti di guida dei giovani guidatori e sui principali fattori che mettono a repentaglio la sicurezza stradale.

L’idea è che alla crescente armonizzazione delle regole della circolazione stradale in Europa, realizzata grazie all’opera della Commissione e degli altri organi comunitari, corrisponda un comune sentire, un linguaggio comune europeo sulla sicurezza stradale ed un’omogeneità nella formazione di tutti i giovani dell’Unione.

Tre importanti meeting internazionali a Roma, Lubjana e Bruxelles ed un cortometraggio dal titolo Young Europe, girato in quattro Paesi dell’Unione, completano un progetto che coinvolge e vuole rendere protagonisti i giovani in tutte le sue fasi: come destinatari della ricerca e della formazione, come attori della ricerca di un linguaggio comune europeo sulla sicurezza stradale, come miglior tramite per costruire un’effettiva vicinanza del mondo giovanile all’Europa.

Roma, 11 maggio 2009

Leggi il comunicato stampa
Leggi il comunicato stampa Francese